Alpinismo e dintorni

Le serate si terranno presso

CENTRO CIVICO EX FORNACE CAROTTA

Via Siracusa, 61 Padova

Ore 21 - Ingresso Libero

 

26/01/2016 SUI CRATERI DEL VIRUNGA E DELLA KAMCHATCA

con  Francesco Pandolfo

 - I VIRUNGA sono una catena vulcanica situata in centro Africa, all’equatore, a Nord del Lago Kivu al confine tra Ruanda, Uganda e Repubblica Democratica del Congo. Quest’area è stata nominata già nel 1925 zona parco nazionale diventando così la prima area protetta di tutta l’Africa e dal 1979 è inoltre patrimonio UNESCO. La sua importanza è data dall’enorme biodiversità di questa area di foreste e dalla presenza degli ultimi esemplari di gorilla di montagna che qui trovano il loro habitat e vengono protetti. Il Nyiragongo e il Nyiamulagira sono tra le cime più alte di questa catena e sono attualmente i due vulcani più attivi e pericolosi di tutta l’Africa. Al loro interno ribollono due laghi di lava che minacciano la vicina città di Goma. Le loro violente eruzioni più volte hanno influenzato l’ecosistema delle vicine foreste. Una squadra di geologi e alpinisti si è calata alla base dei laghi di lava per analizzarne i gas e monitorarne l’attività per creare modelli che permettano di prevederne la futura attività. - KAMCHATKA, una penisola selvaggia e sconfinata all’estremo Est della Siberia, un luogo affascinate e scarsamente popolato dall’uomo, una terra di orsi e vulcani che si estende da Sud a Nord per 2000 km. Le montagne della Kamchatka si affacciano sull’Oceano Pacifico e fanno parte di una catena di vulcani che conta più di cento centri attualmente attivi. L’unico nucleo abitato è raggiungibile solo in aereo o via nave e nella regione praticamente non esistono strade asfaltate. Grandi mezzi preparati per il fuoripista, oppure l’elicottero, sono l’unico modo per spostarsi e raggiungere le basi di partenza per grandi trekking su vette panoramiche e inoltrarsi nelle aree di foresta e tundra, habitat dell’orso bruno della Kamchatka.