Loading...

Alla scoperta delle Alpi Carniche – Cima Capolago e Monte Coglians

1° giorno:  Via normale a Cima Capolago

Una salita alpinistica che ci porterá nel cuore delle Alpi Carniche, nell’area del Volaia-Coglians, fra possenti bastionate di confine separate dal valico di Volaia, un tempo importante via di traffici commerciali tra la Val Degano a la vallata della Lesachtal. Il monte Capolago, rappresenta un estremo contrafforte orientale del gruppo del Volaia. Lungo il percorso troveremo resti di fortificazioni militari della Prima Guerra Mondiale, a testimoniare che le cime di queste severe montagne costituivano le prime linee di guerra.

Il programma del primo giorno prevede la salita alla Cima Capolago (2.554 mt) percorrendo la via normale: partendo dal parcheggio, in prossimita del Rif. Tolazzi, saliremo il sentiero dei Cramars (n. 144) e poco prima di arrivare al Rif.Lambertenghi-Romanin prenderemo una traccia che porta in direzione della cresta SE del Monte Capolago. Da qui proseguiremo fino a raggiungere la sua cima. Ripercorreremo lo stesso itinerario in discesa. Le difficoltá alpinistiche per raggiungere la cima si limitano a brevi passaggi di II°, ma il terreno spesso esposto ed estremamente friabile richiede sicurezza di passo e buona attitudine a questo tipo di contesto. Al ritorno, sempre sul sentiero n. 144, andremo in direzione Nord e, oltre il Passo Volaia, raggiungeremo, in territorio austriaco, il lago e il Wolayersee Hütte, dove pernotteremo.

*Quota iscrizione comprende solo le spese organizzative, spese a parte: alloggio+mezza pensione € 52,00 in Wolayersee Hütte (A)

** Per i NON Soci, oltre alla quota d’iscrizione, è obbligatoria l’assicurazione di € 11,55/giorno. Vedi regolamento sul sito www.caipadova.it.

>>>  Durante l’escursione saranno ottemperate le norme vigenti per emergenza COVID-19. <<<

Locandina

Accompagnatori:
Adriano Bortolami (ANE-IA) cell: 392 5812327
Helga Kovacs (ASE) cell: 329 1926254
Carla Ruggero (OSS) cell:347 1756593