Loading...

Ciaspolata dal Monte Pizzoc al Pian della Pita

Raggiunto in macchina il parcheggio adiacente il rifugio Città di Vittorio Veneto, sulla
sommità del monte Pizzoc (1565 m.) ci prepareremo all'escursione ammirando verso
sud-est la pianura Trevigiana e Friulana, a nord la splendida conca dell'Alpago, cui fa
da corona la catena dei Muri-Messer Cavallo, mentre sullo sfondo si stagliano le
Dolomiti Bellunesi dove distinguiamo, l'inconfondibile mole del Monte Pelmo, il massiccio
dello Schiara, l'Antelao, e la regina delle Dolomiti.
Si prosegue quindi sulla linea di cresta seguendo il sentiero E7 alternando zone aperte
a zone boschive, raggiungendo il bivacco di Pian della Pita, balcone sulla Val Lapisina
e il Lago di Santa Croce. Qui accenderemo il fuoco e faremo la pausa pranzo.
Il sentiero Pian della Pita è stato definito “balcone sulla Val Lapisina” per lo stupendo
panorama che si ammira dal bivacco omonimo.
Terminato il pranzo rientreremo seguendo il sentiero H3 percorrendo la dorsale del
Monte Milllifret interamente immersi nella meravigliosa Faggeta del Cansiglio.


*** Da notare che, se la strada che sale dalla Piana del Cansiglio al Monte Pizzoc non
fosse percorribile, causa ghiaccio, partiremo direttamente dalla Piana del Cansiglio
(1020 m.) attraversando il villaggio Cimbro e risalendo la strada del Taffarel.

Accompagnatori

Federico Bortolami (cell.3388216140)
Max Piva (cell.3488920771)
Paolo Pavan (cell.336708281)

Locandina