Loading...

Cima nord del San Sebastiano

La cima nord del San Sebastiano domina sopra il Passo Duràn.
L'escursione parte poco sotto alla malga Calleda (1572m) imboccando il sentiero 524
che, da il Sasso di Càleda, ci porta all’imbocco del Van de Caleda (tra il sottogruppo
del San Sebastiano e quello del Tàmer). Lo si risale su ripido ghiaione, puntando alla
forcella a sinistra e tralasciando la traccia che devia a destra verso Forcella La Porta.
Si raggiunge così Forcella San Sebastiano (2350m). Ora la via normale,
contrassegnata da qualche bollo rosso e da ometti di pietra, risale tutto il fianco sudovest per facili roccette e qualche passaggio di I grado, fino a giungere sulla
panoramicissima vetta a quota 2488m (bellissimo panorama a 360 gradi su tutte le
Dolomiti Zoldane). Si ridiscende per lo stesso itinerario fino all’imbocco del Van de
Caleda per confluire nel sentiero 524; si scende ancora fino ad incontrare una
deviazione sulla destra proprio alla base del Sass di Caleda, la si percorre con
andamento nord-ovest e, oltrepassata una cengia un po’ esposta ma attrezzata con
cavo metallico, ci si riporta su terreni boscosi e dopo un ulteriore radura si riguadagna
il Passo Duran dove, costeggiando la strada, si raggiunge la malga Calleda di partenza.

NOTA : è necessario avere "passo sicuro e assenza di vertigini".

Martedì 27 AGOSTO gli accompagnatori saranno presenti in SEDE, in orario di segreteria per tutte le informazioni e i dettagli dell'escursione, dove si richiede la presenza delle persone alle prime uscite CAI.

Locandina