Loading...

La Via degli Dei: da Brento a Bologna

L'escursione proposta ripercorre a ritroso la prima tappa della "Via degli Dei", un percorso ideato alla fine degli anni ’80 da un gruppo di escursionisti bolognesi che ricalca gli antichi tracciati che congiungevano Fiesole con Felsina. Si chiama "Via degli Dei" perché il percorso attraversa località come Monte Adone, Monzuno (Mons Iovis, monte di Giove), Monte Venere, Monte Luario (Lua era la dea romana dell’espiazione).
Partendo dalla località di Brento, raggiungeremo la cima del Monte Adone (mt. 654), per proseguire verso il Monte del Frate, che lasceremo sulla destra. Attraversata la provinciale di Badolo si prosegue fino alle Ganzole (nei pressi di Sasso Marconi). Il sentiero prosegue fino all'Oasi Naturalistica di San Gherardo, che nasce dal recupero di una cava nei pressi di Palazzo de’ Rossi e oggi è un luogo di tutela e di conservazione della flora e della fauna locale. L’Oasi dispone anche di una “Casa della Natura”: un centro di documentazione e divulgazione scientifica attrezzato con spazi didattici e servizi di accoglienza per approfondire lo studio delle specie autoctone.Quindi costeggiando il fiume Reno si arriva all'ultima risalita al Santuario di San Luca, dove ha termine la nostra escursione.


NOTA: accompagnatori presenti in Sede Martedì 2 Aprile in orario segreteria per fornire informazioni ed eventuali chiarimenti sull'escursione.

Accompagnatori
Elisa Rizzo (cell. 347-9055609)
Fabio Crivellaro (cell. 348-7371728)

Locandina