Loading...

Lago di Barcis

Il lago di Barcis è di origine artificiale ed è situato in Valcellina all'altitudine di 404 m. Fu creato nel 1954 per lo sfruttamento dell'energia elettrica ed è noto anche per le sue acque tinte di un particolare colore tra il verde ed il celeste. 

Arrivati al Ponte Antoi, verremo dotati di casco per la protezione da eventuali sassi che potrebbero cadere. Attraverseremo la galleria iniziale e percorreremo la vecchia strada della Valcellina dismessa nel 1992. Il biglietto per la visita costa 2 Euro. Il percorso ricco di fascino è uno spettacolare canyon formato da ripide rocce che precipitano verticalmente nel torrente. Superato l'incrocio per la strada di Molassa, inizia il sentiero del Dint (CAI 997) che ci permetterà di avere visioni splendide sulla forra del Cellina e sul lago aiutati in questo dai tre belvederi che incontreremo lungo il tragitto. Ritornati al punto di partenza, ripartiremo in direzione della diga e del sentiero degli Alpini che costeggia il lago che, purtroppo, è interrotto per una frana. Qui incontreremo il Rifugio Vallata dove ci rifocilleremo. Riprenderemo il cammino sulla strada asfaltata per arrivare al ponte  ed  arriveremo alla sponda opposta del lago. Percorreremo il lungolago pedonale sino al ritorno al ponte Antoi ed al pullman.
Chi vorrà potrà, al costo di 12 euro, rifocillarsi in rifugio. Bis di primi, un quarto di vino e caffè