Loading...

Dal Piave al Montello: il fiume, le grotte e i bunker di guerra

Interessante escursione di carattere storico-naturalistico e speleologico.
Dalla chiesa di S. Croce del Montello risaliamo verso la dorsale dalla Presa IV (monumento ai Ragazzi del ’99) con bel panorama a nord sulle Prealpi Trevigiane (Grappa-Col Visentin) fino ai ruderi dell’ex Certosa, fatta demolire da Napoleone, nei cui pressi si trova la grotta di San Girolamo (sentiero naturalistico Valle delle tre fonti, Fontana dei Frati) dove faremo una sosta.
Oltre alle grotte, l’altro fenomeno geomorfologico evidente è la presenza di numerosissime doline di origine carsica, che modellano l’intero colle del Montello, costituito da rocce di tipo conglomeratico. Proseguendo sulla dorsale riscendiamo dalla Presa VII, visitando l’ingresso della grotta “Tavaran Longo”. Raggiunto il Piave (casa colonica set del film Amare per sempre, dal libro di Hemingway Addio alle armi) seguiamo il sentiero che lo costeggia verso Nord-Est, dove il fiume ha inciso direttamente i conglomerati arrivando alla grotta del Tavaran Grando (VISITA SPELEOLOGICA a piccoli gruppi – necessita casco e lampada frontale, EE). Sul greto del fiume il prof. Mozzi spiegherà le dinamiche fluviali e geomorfologiche che hanno modellato l’intera area. Poco oltre la grotta, sul sentiero storico Brigata Lucca, si trova la Grotta del Bunker (foto) ed altre (Croda dei Zatteri, Busa de Banes), ed un caratteristico bunker circolare, utilizzate durante la Grande Guerra (Battaglia del Solstizio, giugno ‘18). Da qui si risale al parcheggio presso la chiesa (Terzo tempo).

Durante l’escursione saranno ottemperate le norme vigenti per emergenza COVID-19. Alla partenza dovrà essere consegnato ai conduttori il modulo di autocertificazione regolarmente compilato e firmato. Il modulo è scaricabile dal sito.

LOCANDINA

Nota operativa partecipanti (COVID-19)
Autodichiarazione da compilare (COVID-19)

 

Accompagnatori:
Paolo Podestà (cell. 328-0320822)
Alberto Ciampalini (GSP)
Prof. Paolo Mozzi (Dipartimento di Geoscienze, Università degli Studi di Padova)